<transcy>I 20 segreti della medaglia miracolosa</transcy>

I 20 segreti della medaglia miracolosa

Indosso un Medaglia Miracolosa da oltre 15 anni.

Lo indosso religiosamente, gioco di parole.

Se tu non sei cattolico , ti starai chiedendo " Perché ? "

E se sei un bambino di 7 anni che non è cattolico, potresti chiederti: "Perché indossi una medaglia con sopra una RAGAZZA?"

Bene, caro ragazzo teorico di 7 anni, non lo indosso per l'aspetto, anche se penso che sia piuttosto bello, soprattutto a a causa della ragazza su di esso.

E, mio piccolo nemico immaginario, non lo indosso per abitudine, e A proposito di abitudini, vi parlerò presto di una giovane donna straordinaria che indossava un vestito più largo delle sue spalle.

La verità è che indosso una medaglia miracolosa perché Credo nelle sue promesse .

Dopotutto, la Medaglia Miracolosa è almeno in parte responsabile riportandomi in chiesa quando avevo 21 anni.

Vedi, anche se i miei genitori mi hanno battezzato da bambina, hanno divorziato quando ero giovane e sono cresciuto senza religione. Avevo una certa convinzione, ovviamente, ma avevo anche molti dubbi.

Sì, una volta ero quel bambino di 7 anni che avrebbe interrogato un uomo che indossava una medaglia con una ragazza sopra.

Alla fine, la Chiesa mi ha raggiunto.

Quando avevo 20 anni, mio nonno, uno dei pochi cattolici praticanti rimasti nella nostra famiglia, iniziò a parlare con me. Apparizioni mariane . Mentre ascoltavo sia curioso che scettico, si fermò improvvisamente a metà frase e si tolse una catena d'oro dal collo.

"Ce l'ho da quando ero giovane," disse, mettendoselo in mano. " Voglio che tu la tenga. "

Ma non stava parlando della sua catena d'oro. Una medaglia d'oro miracolosa era attaccato ad esso. Non sapevo cosa dire, ma grazie non è stata la prima cosa che mi è venuta in mente. Certamente non sembrava qualcosa che avrei indossato. Soprattutto non in pubblico.

Ho restituito la medaglia in mano. Il volto splendente di Vergine Maria mi guardò con uno sguardo vuoto come per chiedere: "Ebbene, Alessandro, farai piacere al tuo caro nonno o lo vuoi rendere triste?"

Mi misi la catena al collo e ringraziai mio nonno, poi ci separammo. Me ne sono dimenticato quella notte.

Ho deciso di mettere la medaglia nel cassetto della scrivania e cercare di ricordarmi di indossarla la prossima volta che andrò a trovare i miei nonni. Tuttavia, ogni volta che ho iniziato a togliermi il collare mi sentivo in colpa, come se stessi facendo qualcosa di sbagliato. Quando finalmente sono riuscito a rimuoverlo, ho sentito che a parte di me mancava.

Quindi ho appena iniziato a indossare la medaglia ogni giorno ( sotto la mia maglietta, ovviamente ). Quasi immediatamente ha cominciato a svolgersi una serie di eventi personali che sono accaduti ha cambiato il corso della mia vita e mi ha fatto un credente, a cattolico e, agli occhi dei miei amici di allora, il n. 1 della Santa Madre .

Da allora, ho indossato la stessa Medaglia Miracolosa. Questa è stata una fonte di consolazione nei momenti di preoccupazione e a luce nel buio quando mi sono perso.

La Chiesa celebra il festa della Madonna della Medaglia Miracolosa ogni 27 novembre. Il giorno successivo, il 28 novembre, è il festa di Santa Caterina Labouré, la suora francese che ha vissuto le apparizioni mariane da cui è stata emessa la Medaglia Miracolosa.

Di recente, dopo aver visto queste festività sul mio calendario ( sì il mio calendario cattolico ), Ho avuto modo di saperne di più su questa medaglia che cambia la vita che mi è appesa al collo per tutti questi anni. Sono rimasto così sbalordito da quello che ho scoperto che volevo condividerlo con te.

Quindi ecco i file 20 cose che non sapevo sulla Medaglia Miracolosa ...

1) La famiglia di Catherine Labouré non l'ha chiamata Catherine

Françaises, Français - Sainte Catherine Labouré

Catherine Labouré è nato nel 2 maggio 1806 nel villaggio di Fain-Les-Moutiers, situato in Borgogna in Francia. Catherine, la secondogenita, era una degli 11 bambini in vita.

Il compleanno di Catherine, il 2 maggio, cade il giorno della festa di Saint Exupère e Zoe, quindi sin dalla tenera età, tutti la chiamavano Zoe . Secondo la tradizione cattolica, Santa Zoe e suo marito Saint Exupère, noto anche come Supèri, erano schiavi cristiani che venivano torturati e uccisi quando si rifiutavano di mangiare il cibo che il loro padrone aveva offerto agli dei.

2) Catherine è nata nel mese di Maria

Per secoli la Chiesa cattolica ha messo da parte l'intero mese di Maggio per onorare Maria, Madre di Dio. E, più avanti nella sua vita, Catherine predisse che sarebbe arrivato il momento in cui il mondo intero avrebbe onorato il mese di maria .

3) Catherine Labouré ha perso la madre in tenera età

La madre di Catherine le diceva spesso: " Nei nostri dolori, dobbiamo sempre correre da Maria - lei non voltare mai le spalle a un bambino che lo ama ".

Quando Catherine aveva 9 anni, sua madre morì. Sebbene sia stato straziante per Catherine, ha trovato conforto e forza nella sua fede.

"Cara Madre Benedetta", ha detto Catherine, "Adesso sarai mia madre."

Papa Giovanni Paolo II , che aveva una devozione altrettanto forte per la Madre Benedetta, aveva anche solo 9 anni quando sua madre morì.

4) Catherine ha sperimentato visioni mistiche fin dalla tenera età

Un giorno, la giovane Catherine era nella chiesa del villaggio di Fain-Les-Moutiers quando ha avuto una delle sue prime esperienze mistiche.

Nella sua visione vide a vecchio prete celebrare la messa. Il vecchio prete le fece un cenno, ma lei fece un passo indietro, senza mai staccargli gli occhi di dosso. All'improvviso Catherine si ritrovò in quella che sembrava un'infermeria. C'era lo stesso prete. La guardò e disse: “Figlia mia, è una buona idea prendersi cura dei malati. Stai scappando da me adesso, ma un giorno verrai volentieri da me. Dio ha dei piani per te. Non dimenticarlo."

Ha pregato per capire il significato dietro la sua visione.

5) Il padre di Catherine non voleva che entrasse nella vita religiosa

Dopo Catherine aveva ricevuto il suo Prima comunione all'età di 12 anni, aveva un profondo desiderio di perseguire una vocazione nella vita religiosa. Sua sorella maggiore, Marie Louise Laboure, si era recentemente unita alle Figlie della Carità.

Quando Catherine era una giovane donna, suo padre la presentò a un certo numero di corteggiatori e la esortò a sposarsi. "Non mi sposerò mai" , gli disse. "Ho promesso la mia vita a Gesù Cristo".

All'età di 22 anni, Catherine ha chiesto a suo padre il permesso di seguire le orme di sua sorella. Suo padre, tuttavia, rifiutò e la mandò a lavorare nel caffè di suo fratello a Parigi. Nonostante sia una ragazza di campagna che non ha mai imparato a leggere o scrivere, Catherine non vacilla mai nella sua fede e resta determinato a entrare nella vita religiosa.

All'età di 24 anni, Catherine ha visitato un ospedale gestito dal Figlie della Carità e fu sorpreso di vedere un dipinto sul muro di un uomo che nella sua visione assomigliava esattamente al vecchio prete.

Ha chiesto a una suora del dipinto e la suora ha risposto: “È il nostro fondatore, San Vincenzo de 'Paoli.

Poco dopo, il padre di Catherine ha cambiato idea e le ha concesso il permesso di seguire il suo sogno. È entrata nella vita religiosa 22 gennaio 1830 presso l'Hospice de la Charite a Châtillon-sur-Seine. Il suo postulato è durato tre mesi, dopodiché è stata mandata a vivere presso la casa madre delle Figlie della Carità di San Vincenzo de 'Paoli a 140 rue du Bac a Parigi.

6) Caterina ha visto il cuore di San Vincenzo de 'Paoli

San Vincenzo de 'Paoli, vissuto dal 1581 al 1660, era un prete francese dedito ad aiutare i poveri e gli ammalati. Lui ha fondato le Figlie della Carità con una vedova di nome Louise de Marillac, anch'essa dichiarata santa.

Nell'aprile 1830, quando le spoglie di San Vincenzo de 'Paoli furono trasferite nella chiesa a lui dedicata a Parigi, le Figlie della Carità parteciparono a processioni e preghiere in onore del loro fondatore. Per tre notti consecutive, Catherine ebbe visioni di ciò che credeva di essere il cuore di San Vincenzo de 'Paoli . Quando raccontò al cappellano del convento della sua visione, lui le chiese di dimenticare ciò che aveva visto e di non parlarne.

7) Catherine aveva pregato per vedere Notre-Dame prima della prima apparizione

18 luglio 1830, vigilia della festa del San Vincenzo de 'Paoli , Caterina pregò che San Vincenzo interceda per lei chiedendo a Dio di concederle un favore speciale.

"Sono andato a letto pensando che stasera avrei visto la mia Buona Madre", scrive Catherine. "Volevo vederla da così tanto tempo! Alla fine mi addormento con il pensiero che San Vincenzo mi avrebbe ottenuto la grazia di vedere la Beata Vergine ".

8) Catherine crede di aver incontrato il suo angelo custode

Sembra che quella sera San Vincenzo abbia ascoltato la preghiera di Caterina.

Catherine ha spiegato cosa è successo dopo con le sue stesse parole: “Alle undici e mezza di sera, mi sono sentito chiamare per nome. Quando mi sono svegliato, ho tirato indietro la tenda e ho visto un bambino vestito di bianco, di circa quattro o cinque anni, che mi diceva: vieni in cappella. Alzati e vieni alla cappella. La Beata Vergine ti sta aspettando! "

"Il bambino vestito di bianco", disse Catherine, era un ragazzino con gli occhi azzurri e i capelli dorati. In seguito ha intuito che avrebbe potuto essere il suo angelo custode.

La bambina condusse Catherine nella cappella, dove fu sorpresa di trovarla tutte le candele accese come se fosse la messa di mezzanotte. Ma la cappella era vuota.

Catherine ha poi descritto di aver sentito un rumore "come il fruscio di un vestito di seta" da una fonte invisibile che sembrava avvicinarsi a un'immagine di San Giuseppe attraverso la cappella fino ai gradini dell'altare. All'improvviso, Catherine vide la Beata Madre apparire lì. "Sono balzato in avanti con un balzo al suo fianco - inginocchiato sui gradini dell'altare, le mie mani appoggiate sulle ginocchia della Beata Vergine. Lì ho trascorso il periodo più dolce della mia vita ".

9) Le visioni di Catherine includevano profezie ed eventi futuri

Mary disse a Catherine che Dio aveva un lavoro speciale da farle fare, e anche messo in guardia contro un grande periodo di sconvolgimento che si verificherebbe in Francia e oltre.

E, secondo Catherine, la Madonna era molto triste quando ha detto queste cose. Ma la Beata Vergine disse anche a Caterina: "Figlia mia, il buon Dio vuole darti una missione. Più tardi ti farò sapere di cosa si tratta. Dovrai soffrire molto. Ma non aver paura. "

Più tardi, Catherine chiese a Notre-Dame il significato di ciò che le era stato mostrato.

"Il mio bambino", lei rispose, "I tempi sono brutti e le disgrazie stanno per travolgere la Francia. Il trono sarà distrutto e il mondo intero sarà scosso da ogni tipo di calamità. Ma vieni ai piedi di questo altare. Qui le grazie saranno riversate su tutti coloro che le chiederanno, grandi o piccoli ... I miei occhi ti guardano sempre, ti concederò tante grazie. Grazie speciali saranno date a tutti coloro che le chiederanno, ma la gente dovrebbe pregare ".

10) Le visioni di Catherine erano piene di simbolismo

Quando Notre-Dame apparve per la seconda volta il 27 novembre 1830, Catherine descrisse di aver visto qualcosa come due "immagini viventi". In questa visione, la Madonna stava su un mezzo globo con i suoi piedi che schiacciavano un serpente.

Mentre Marie sollevava verso il cielo un piccolo globo d'oro sormontato da una croce, Catherine la sentì dire: "Questo globo rappresenta il mondo intero, compresa la Francia, e ogni persona".

11) La Madonna ha indossato gioielli durante la seconda apparizione

Il secondo "immagine vivente" che Catherine ha visto il file 27 novembre 1830 era ancora più sorprendente. Nella visione, riferì Catherine, splendidi raggi di luce fluirono dalle mani di Mary, emanando dai gioielli sugli anelli che adornavano le sue dita.

Alcuni dei gioielli sugli anelli di Notre Dame, tuttavia, non brillavano.

"Questi raggi simboleggiano le grazie che rendo a chi li chiede" , a disse Notre-Dame a Catherine. "Le pietre preziose i cui raggi non cadono sono le grazie che le anime dimenticano di chiedere."

12) La Madonna ha promesso qualcosa di molto speciale a chi porta la medaglia

Dopo che la Beata Vergine ha spiegato cosa simboleggiano i raggi di luce, Catherine ha guardato con meraviglia un ovale formato intorno a Notre Dame, seguito da parole che apparivano a semicerchio attorno all'ovale.

Le parole, in lettere d'oro fiammeggianti, dicevano: " O Maria concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a te " .

Catherine ha poi sentito queste parole: "Fai realizzare una medaglia secondo questo schema. Per coloro che lo indossano con fiducia, ci saranno abbondanti grazie ".

Catherine guardò l'immagine girare, rivelando quello che sarebbe diventato il retro della Medaglia Miracolosa. Lei poteva vedere la lettera M sormontata da una piccola croce e due cuori. Uno dei cuori è stato coronato di spine e l'altro è stato trafitto con una spada.

La Madonna ha poi detto: "Tutti coloro che lo indossano riceveranno grandi grazie."

13) Le uniche persone che Catherine raccontò delle apparizioni all'inizio non le credettero

Quando Catherine riferì la prima apparizione al suo confessore, p. Jean Marie Aladel, le disse che doveva essere un sogno e che avrebbe dovuto cercare di dimenticarlo.

Alla fine delle sue seconde visioni, Notre-Dame chiese a Catherine di mantenere segrete le apparizioni a tutti tranne che a p. Aladel. Ma quando Catherine le raccontò di nuovo delle sue visioni, il prete la mandò via e le disse che lo aveva fatto "troppa immaginazione".

14) Nessuno tranne padre Aladel conosceva il segreto di Catherine

Dopo l'ultima apparizione della Madonna, Caterina ha di nuovo cercato di comunicare con p. Aladel ma si è rifiutato di ascoltare. Catherine ricevette l'abito delle Figlie della Carità il 30 gennaio 1831 e andò a lavorare in un ospizio alla periferia di Parigi. Ha continuato a chiedere a p. Aladel, e dopo aver osservato il normale comportamento quotidiano di Catherine per quasi due anni, informò finalmente l'arcivescovo di Parigi della richiesta di Notre Dame.

L'ha ordinato il vescovo 20.000 medaglie essere coniato e distribuito. La devozione divenne così popolare che più di un milione di medaglie furono distribuite in quattro anni, e quel numero salì a oltre un miliardo quando Catherine morì.

15) La Medaglia Miracolosa non è sempre stata la Medaglia Miracolosa

Quando è stato rilasciato per la prima volta, la medaglia religiosa era conosciuta come Medaglia dell'Immacolata Concezione .

Subito dopo che la chiesa iniziò a distribuire la medaglia, gli furono attribuite molte storie di miracoli.

La maggior parte delle storie riguardava guarigioni fisiche. In un esempio, i devoti hanno iniziato una novena per la guarigione di un bambino incapace di camminare. Il primo giorno della novena, gli hanno dato una medaglia dell'Immacolata Concezione da indossare, e lo stesso giorno è stato guarito.

Un altro esempio riguarda la mortale epidemia di colera che imperversa a Parigi. Quasi tutti gli studenti di una determinata classe indossavano una delle medaglie, tranne una bambina di 8 anni, e solo lei era l'unica tra loro ad aver contratto il colera. Le fu data una medaglia da indossare e il giorno dopo era libera da malattie e abbastanza sana da tornare a scuola.

Man mano che uscivano sempre più storie di miracoli, la Medaglia dell'Immacolata Concezione divenne la Medaglia Miracolosa, e quel titolo continua ancora oggi.

16) La Medaglia Miracolosa ha portato a conversioni

Alcuni dei miracoli associati alla Medaglia Miracolosa avevano più a che fare con guarigioni spirituali che fisiche.

Una delle storie più famose ha coinvolto un giovane ebreo di nome Alphonse Tobie Regensburg , che ha parlato molto vividamente del suo profondo odio per il cattolicesimo. Nel 1841, durante un viaggio a Roma, incontrò un recente convertito cattolico di nome Baron Bussiers. Dopo che Ratisbona e Bussiers hanno condiviso un acceso dibattito sul cattolicesimo, Bussiers ha sfidato Ratisbona a indossare una medaglia miracolosa e recitare il Memorare.

Ratisbona ha deciso di accontentare Bussiers. Poco dopo aver indossato la medaglia e aver pregato secondo le istruzioni, Ratisbona ha avuto una visione della Madonna esattamente come è apparsa sulla Medaglia Miracolosa. Quella stessa notte si convertì al cattolicesimo e fu battezzato.

Ancora più sorprendentemente, Alphonse Ratisbonne divenne un prete cattolico, prendendo il nome di P. Alphonse Marie.

17) La Madonna ha parlato a Santa Caterina per gran parte della sua vita

Per oltre quarant'anni, Catherine ha lavorato in un ospizio, occupandosi di pazienti morenti.

Sebbene Catherine abbia vissuto solo tre apparizioni della Madonna dove l'ha effettivamente vista, lo ha fatto ha iniziato a sperimentare con le frasi - come apparizione ma solo come voce interiore - come ha promesso la Madonna.

Quando padre Aladel morì nel 1865, Catherine si ritrovò senza nessuno che conoscesse la sua storia e quello che aveva passato. Nel maggio 1876, sentendo che la fine della sua vita si stava avvicinando, Catherine chiese a Notre-Dame il permesso di condividere la sua storia, che Notre-Dame concesse.

18) Puoi vedere il corpo di Santa Caterina a Parigi

Catherine è morta a Capodanno - 31 dicembre 1876 - in pace e convinto che la sua missione per Notre-Dame fosse finita.

Quasi 60 anni dopo la sua morte, Catherine fu beatificata il 28 maggio 1933. Quando il suo corpo fu riesumato, si scoprì che era incorruttibile.

Il suo corpo ora riposa in una teca trasparente nel Cappella della Madonna della Medaglia Miracolosa, nello stesso luogo in cui gli apparve Maria.

Il 27 luglio 1947 Santa Caterina Labouré fu canonizzata da Papa Pio XII.

Qualche anno fa ho avuto la possibilità di visitare rue du Bac e pregare accanto al corpo incorruttibile di Santa Caterina. Era affascinante essere così vicino a lei nella cappella dove tutto ebbe inizio.

19) San Giovanni Paolo II aveva una devozione alla Medaglia Miracolosa

Quando Giovanni Paolo II ha visitato la Cappella della Medaglia Miracolosa in parrocchia il 31 maggio 1980 , ha recitato questa preghiera: "Vegliate sulla Chiesa perché ne siete la Madre. Vegli su ciascuno dei tuoi figli. Da Dio ci ottieni tutte le grazie che sono simboleggiate dai raggi di luce che irradiano dalle tue mani aperte, e l'unica condizione che ci chiedi è che ci avviciniamo con fiducia, fermezza e semplicità di un bambino. Ed è così che ci conduci davanti al tuo Figlio divino ".

È interessante notare che Papa Giovanni Paolo II ha usato una leggera variazione dell'immagine posteriore della Medaglia Miracolosa come suo stemma. La versione sul suo stemma presenta una semplice croce con una M nel quadrante inferiore destro dello scudo.

20) Santa Caterina era un profeta

Secondo il libro " Santi che videro Maria " (I santi che hanno visto Maria) di Rafael Brown, Catherine ha profetizzato che tutta l'umanità un giorno avrebbe onorato la Madonna.

Disse al suo confessore che in futuro il mese di Maria sarebbe stato celebrato in tutta la Chiesa con grande magnificenza.

Catherine Labouré ha detto: "Oh, quanto sarà bello sentire la gente dire: Maria è la regina del mondo! Sarà onorata con striscioni e andrà in tutto il mondo ".


Indossi una medaglia miracolosa? I tuoi parenti li indossano?

Quando ho fondato Boutique-Christian .com , il primo prodotto che ho elencato, a parte i post del blog che ho prodotto - era una medaglia miracolosa. E continuo a esortare tutti a indossarne uno.

Christian Boutique® attualmente offre i maggiori sconti dell'anno medaglie miracolose nella speranza che tu li offra come regali di Natale ai tuoi amici, alla tua famiglia e anche a coloro a cui potrebbe non sembrare di indossarne uno.

Dopotutto, Esse potrebbe sorprenderti. Chiedi a mio nonno.


Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati